Ipercolesterolemia

PROF. DOTT. FRANCESCO PEVERINI

Un italiano su tre ha valori di colesterolo più alti della norma. Troppo colesterolo può causare malattie cardiache e ictus, due tra le principali cause di invalidità e morte.

Il colesterolo alto non fornisce sintomi della sua alterazione. L’unico modo per sapere se nel sangue abbiamo alti valori di colesterolo è cercarlo con esami di laboratorio.

Alcuni specialisti conoscono tutti gli accertamenti di laboratorio necessari a conoscere e gestire alti livelli di colesterolo e ridurre il rischio cardiovascolare. Il colesterolo è infatti in grado di provocare danni alle arterie, poiché tende ad accumularsi e ne restringe il lume, rallentando anche pericolosamente il flusso di sangue.

Il colesterolo è prodotto dal fegato, quindi è necessario averne nel sangue una giusta quantità. Svolge importanti lavori, come produrre ormoni, digerire cibi grassi, costituire le membrane dei neuroni.

Il corpo produce tutto il colesterolo che ci occorre, ma noi ne mangiamo altro, con i prodotti animali (carne, pollame, uova e latticini) o cuocendo alcuni grassi vegetali.

Da oltre 40 anni, molte prove mostrano che i modelli alimentari che includono meno colesterolo nella dieta sono associati a un ridotto rischio di malattie cardiovascolari.

 Ma non è così facile.

 Spesso è necessario affidarsi ad uno specialista che possa orientarsi tra le vere cause di un aumento del colesterolo, scegliere le giuste indagini, promuovere i provvedimenti dietetici o la terapia più idonei.

Contatta il Prof. Peverini

×

Powered by WhatsApp Chat

× Possiamo esserle d'aiuto?